Dal 2013

Alla fine del 2012 Belingheri Aronne è chiamato a guidare il Gruppo Alpini Colere.
Viene assicurata  la nostra consueta collaborazione con la Proloco di Colere per l'organizzazione della ciaspolata notturna ai piedi della Presolana ( 2 marzo 2013).
Il Gruppo Alpini di Colere ritiene opportuno realizzare uno spazio web per raccogliere, catalogare e illustrare  le molteplici attività concretizzate nel corso del tempo. Anche grazie alla recente predisposizione di un dvd con la raccolta di tutte le iniziative e manifestazioni del passato, completato da una preziosa documentazione fotografica di rilevante valore storico, è stato possibile  realizzare il sito web.
Per festeggiare degnamente la ricorrenza della Liberazione, nella serata precedente il 25 aprile 2013 il nostro gruppo ha organizzato la presentazione ufficiale al pubblico di uno speciale DVD dove l'alpino Paolo Belingheri, a cui nel corso della serata abbiamo manifestato stima e riconoscenza, racconta dettagliatamente la sua partecipazione alla seconda guerra mondiale, il suo dislocamento in Russia e la conseguente ritirata.
Nel corso della primavera 2013 viene inoltre realizzata una rampa di accesso per disabili all'asilo parrocchiale.
Il 2 giugno 2013, in occasione del ritrovo in falesia Roby Piantoni, il nostro gruppo ha collaborato curando la preparazione del momento di ristoro.
All'inizio dell'estate 2013 viene completato il lavoro di sistemazione della pineta del Pian di Vione, sopra Colere: questa attività ha impegnato il gruppo fin dall'autunno 2012, con un'iniziale pulizia e diradamento del bosco, a cui sono seguiti la sistemazione e il livellamento del fondo e la successiva posa di tavoli, panche e barbecue destinati all'ottimale utilizzo della pineta.
Il 2 luglio 2013 in occasione della tradizionale festa presso il santuario della Madonnina, il nostro gruppo per la prima volta ha assicurato la preparazione di un menu tipico, devolvendo l'intero ricavato alla parrocchia di Colere.
Nel mese di agosto il gruppo si è occupato di organizzare l'annuale edizione della "mangia e cammina",  predisponendo il pranzo nei singoli punti ristoro dislocati sulle diverse tappe della camminata.
La festa della montagna, svoltasi il 10 e 11 agosto presso la struttura del Palacolere, è terminata devolvendo l'intero incasso all'asilo parrocchiale di Colere: €  3.000,00 sono destinati allo sostituzione del tappeto in erba sintetica destinato al gioco dei bambini, che si prevede di  realizzare direttamente evitando l'intervento di ditte esterne specializzate, mentre i rimanenti € 4.000,00 costituiscono il contributo per il pagamento delle spese alimentari dell'asilo.
All'inizio del mese di ottobre, come stabilito, gli Alpini hanno provveduto alla rimozione del vecchio e usurato tappeto erboso in erba sintetica posato sul cortile esterno dell'asilo parrocchiale e alla posa del nuovo fondo artificiale, a cui ha fatto seguito nel corso della primavera successiva la posa di sabbia sul tappeto sintetico.
Nell'autunno 2013 viene avviato il progetto di recupero dei sentieri secondari  abbandonati sul territorio del comune di Colere, con la loro iniziale individuazione e la successiva sistemazione, a cui ha fatto seguito nella primavera del 2014, con un impegno di tempo particolarmente notevole, l'ultimazione dei lavori, la posa degli indicatori per la fruizione dei sei percorsi identificati con colori diversi, nonchè la preparazione di un dépliant con tutti i tracciati: è in fase di studio la mappatura dei tracciati tramite rilevatori GPS.
L'articolato progetto è stato completato con la creazione di un suggestivo belvedere alpino situato lungo il sentiero azzurro, in grado di offrire una vista suggestiva sul sottostante paese di Colere.
Nella prima parte del 2014 il Gruppo ha offerto piena collaborazione con lo Sci Club locale per l'organizzazione di tre gare sciistiche, tra cui il Trofeo Piantoni.
Per celebrare l'anniversario della nascita del grande alpinista Roby Piantoni, il 1° giugno gli Alpini supportano il gruppo "Insegnanti per in Nepal" per la proiezione di un documentario nella pineta del Pian di Vione, a cui il giorno seguente avrebbe dovuto far seguito la tradizionale festa in falesia con il servizio ristoro, ma la manifestazione viene annullata a causa del maltempo.
E' stato offerto supporto logistico anche per il servizio ristoro alla Poliscalve, durante lo svolgimento dell'annuale festa tenutasi nella pineta del Pian di Vione, e collaborazione e supporto per le due gite dei bambini sui sentieri colorati: la prima sul sentiero rosso-arancio conclusasi con il pranzo preparato dagli Alpini in pineta, e la seconda sul sentiero blu, con il pranzo disponibile per i bimbi nell'area adiacente il Santuario della Madonnina a Dezzo.
Il 22 giugno il nostro Gruppo organizza una festa in Pian di Vione per presentare ufficialmente i lunghi lavori di sistemazione della pineta, disponibile ora come spazio attrezzato per area picnic adiacente la falesia dedicata a Roby Piantoni.
Anche per la tradizionale camminata della solidarietà 2014, organizzata dal Gruppo Africa, gli Alpini hanno predisposto il consueto pranzo, offrendo inoltre ospitalità e assistenza anche ad un gruppo di Alpini del V reggimento di Vipiteno, invitati a trascorrere alcuni giorni in Valle di Scalve: in particolare il 19 luglio è stata dedicata agli ospiti un'apposita festa in pineta con preparazione di piatti tipici, arricchita da percorsi dimostrativi per le varie discipline sportive praticate durante gli allenamenti.
Durante il corso del 2014 abbiamo lavorato all'allestimento del museo delle truppe alpine: da tempo è stato individuato lo spazio espositivo posto sopra la nostra sede, ma il lavoro di approntamento e preparazione dei supporti espositivi e del materiale da presentare ci ha impegnati a lungo; si conta di inaugurare il museo il 25 aprile 2015.
Nel mese di agosto il gruppo si è dedicato all'organizzazione dell'annuale edizione della Festa della Montagna, devolvendo parte dell'incasso all'asilo locale.
Nel piazzale antistante la nostra sede, abbiamo provveduto a realizzare un monumento ai caduti di tutte guerre, utilizzando le antiche targhette esposte in passato sul sagrato parrocchiale; è stato inoltre necessario effettuare lavori di manutenzione sul monumento ai caduti collocato nella piazza Risorgimento di Colere, riposizionando le lastre che lo compongonevano con accurati lavori di finitura.
Il 26 luglio, in occasione della Presolana Vertical, gara di corsa in montagna con la partecipazione di Mario Poletti, il ns. gruppo ha supportato la manifestazione con il servizio d'ordine lungo le vie del paese, occupandosi inoltre del taglio erba sul tracciato del percorso di gara.
Il 28 settembre abbiamo assicurato la nostra presenza a Bergamo per il servizio d'ordine necessario allo svolgimento della Mezza Maratona Bergamasca.
Il 19 ottobre il ns. gruppo ha offerto disponibilità per il servizio ristoro durante la seconda edizione del trofeo motociclistico organizzato a ricordo del giovane Alessandro Rossi.  
Sempre nel 2014 abbiamo donato 1.000 € a Padre Valentino per le sue missioni in Brasile. Con l’esclusione del tempo dedicato alla protezione civile attraverso il nostro nucleo, nel corso dell’anno le ore totali di lavoro dedicato al nostro paese e non, solo 2.721, con una somma complessiva di donazioni che ammonta a 12.580 €.

2015

Nell’arco del 2015, oltre alle consuete manifestazioni e collaborazioni con altre associazioni, come il trofeo Piantoni con lo sci club Colere, la camminata della solidarietà col gruppo Africa, la festa in falesia Roby Piantoni con gli insegnanti per il Nepal, la nostra festa della montagna e il trofeo Alessandro Rossi con il moto club Valdiscalve, abbiamo ultimato i lavori di allestimento del Museo Alpino presso la nostra sede. Il 25 Aprile lo abbiamo inaugurato al pubblico con una semplice cerimonia, a cui hanno partecipato varie autorità tra le quali una delegazione del 5° Reggimento Alpini di Vipiteno; l’inaugurazione si è conclusa con la festa al Palacolere allietata dal concerto di Massimo Priviero e la sua band.

A luglio siamo saliti in Val Veny (AO) a sistemare il tetto della caserma fior di roccia

A settembre e ottobre abbiamo recuperato il legname della vecchia cucina del Palacolere ed è stata creata, presso la sede del gruppo un area barbecue, coperta e molto grande. 

Ad ottobre abbiamo presentato al Palacolere il video musicale dei Bacaluna, band musicale originaria di Colere, “Ol messo comunal”: il video narra la storia di quando il Comune venne riportato a Colere dopo il periodo fascista.

A novembre, le intense precipitazioni autunnali hanno riversato una notevole quantità di ghiaia e detriti ai piedi della falesia. Siamo saliti con i mezzi dell'impresa Abati riuscendo a rendere di nuovo fruibile l'intera area.

A Giugno siamo stati improvvisamente colpiti dalla perdita di un caro amico degli alpini, Daniele Lazzaroni: era una colonna del nostro gruppo e in suo onore si è deciso di organizzare una manifestazione per ricordare una delle sue passioni, ossia il lavoro di norcino. A inizio dicembre abbiamo organizzato la festa dei Bekèr, riproponendo soprattutto alle nuove generazioni la vita contadina di non troppi anni fa, con la bella la presenza di tutti gli alunni della scuola elementare di Colere, accompagnati dalle loro maestre.

Il 2015 si è concluso con 4.878 ore di lavoro e 17.840 € devoluti in beneficenza e donazioni.

2016

Il 2016 è iniziato con la solita collaborazione con lo sci club Colere, ormai diventato sci club Valdiscalve, per l’organizzazione del Trofeo Piantoni. Durante l’inverno, vista l’impossibilità economica del Comune di Colere, abbiamo allestito la cucina del Palacolere comprando alcune attrezzature e facendocene regalare altre, per permettere al Comune di affittare la struttura pronta per essere sfruttata a pieno, tenendo presente chela maggior parte del volontariato paesano passa dalla possibilità di far feste in quella struttura per raccogliere fondi da donare in beneficenza.

Il 25 Aprile, con una ricca cerimonia conclusa con un pranzo al Palacolere, è stato degnamente festeggiato il 90° anno di fondazione del Gruppo Alpini Colere.

A luglio è stato rifatto il marciapiede all'esterno della sede con posa di piastrelle in ardesia

Tra giugno, luglio, agosto e settembre si sono svolte, come sempre, oltre alla nostra festa della montagna, le annuali feste con Insegnanti per il Nepal, Gruppo Africa, Pro loco Colere e Moto club Valdiscalve. A luglio si è aggiunto il gemellaggio tra il nostro Comune e il comune francese di Saint Baldoph: siamo stati chiamati in aiuto dal Comune per l’organizzazione di una cena e di un pranzo presso il Palacolere da offrire agli ospiti francesi.

Tra luglio e agosto abbiamo messo in palio il 1° trofeo Daniele Lazzaroni nello storico torneo notturno di Colere organizzato dalla Poliscalve. Il torneo si è concluso il 6 agosto con le finali pomeridiane, e una bella cena al palacolere con tutti i calciatori partecipanti e la popolazione di Colere a far da cornice all’evento.

Alla fine di dicembre abbiamo riproposto la Festa dei Bekèr in ricordo del Dani.

Il Comitato solidarietà Alpini Colere, O.N.L.U.S. del Gruppo, ha raccolto 17.600 € da destinare a Lazzaroni Mara per la costruzione di un ascensore presso la propria abitazione: la raccolta ha permesso alla ragazza e alla sua famiglia di eliminare le barriere architettoniche e di vivere una vita più tranquilla.

Anche quest’anno sono stati pagati i pasti per i bambini dell’asilo per circa 6 mesi, contribuendo con circa 2.000 €.  Questo contributo è regolarmente devoluto da alcuni anni, per permettere alla parrocchia di utilizzare le rette dei bambini per sistemare lo stabile dell’asilo, senza sostenere, per qualche mese, la spesa del vitto.

Nel 2016 sono state effettuate 4.805 ore di lavoro e 36.585 € sono stati devoluti in beneficienza e donazioni varie.

2017

Le bizzarre condizioni climatiche di quest’inverno non ci hanno permesso di disputare il trofeo Piantoni sulle nevi di Colere, che verrà riproposto nel 2018. Siamo però stati contattati dallo sci club 13Clusone, organizzatori della Ski-Alp, per preparare il pranzo agli atleti e ai volontari che aiutano in questa gara.

Nei primi mesi dell’anno abbiamo ricevuto una richiesta di contributo dai volontari della Croce Rossa della Valle di Scalve per il progetto di acquisto di una nuova ambulanza, a cui abbiamo destinato 4.000 €. Sempre in primavera, con la collaborazione della parrocchia, è stata creata una semplice piazzola per l’atterraggio dell’elicottero nei pressi dell’area ecologica.

Nel 2016 avevamo partecipato ad un bando della fondazione bergamasca, presentando il progetto Sentieri Colorati. Siamo stati premiati con 5.000 €, destinandoli alla creazione di bacheche informative all’inizio di ogni sentiero e migliorando la segnaletica lungo i vari percorsi. Sono inoltre state create 6 squadre di volontari del gruppo, una per ogni sentiero, che durante tutto l’anno, e in maniera sempre gratuita, si occupano della pulizia e del taglio erba, vegetazione e fogliame.

Anche quest’anno abbiamo portato nella pineta del Pian di Vione tutti i bambini delle scuole e dell’asilo per fargli passare una giornata in mezzo ai boschi, offrendo loro poi il pranzo a mezzogiorno.

Da giugno ad agosto abbiamo partecipato all’organizzazione della festa in falesia Roby Piantoni e alla camminata della solidarietà. Il primo sabato di agosto ci sono state le finali del torneo di calcio alla memoria di Daniele Lazzaroni, mentre nel secondo weekend abbiamo curato l’organizzazione e lo svolgimento della festa della montagna. L’intero ricavato è stato destinato all’acquisto dell’auto dei servizi sociali del Comune, mentre la quota mancante è stata donata dal comitato solidarietà Alpini Colere. 

2018

In questo anno i due lavori che hanno impegnato di più i volontari sono stati la sistemazione della croce dei minatori presso il rifugio Albani e la tempesta Vaia.

In collaborazione con l’Eco di Bergamo siamo intervenuti presso il villaggio dei minatori al rifugio Albani per sistemare la croce che era stata fatta dai minatori negli anni 50. L’aiuto delle ditte F.lli Abati di Colere, della ditta Poloni di Alzano Lombardo e di Simone Moro con il suo elicottero ci hanno permesso di contenere notevolmente i costi, soprattutto per il trasporto in quota e per l’acquisto dei materiali. Sono serviti due weekend per ultimare i lavori.

A fine ottobre è arrivata la tempesta Vaia. Tempesta che ha distrutto boschi, sentieri e divelto i tetti di alcune abitazioni. Fortunatamente il grosso dei danni è stato nei boschi e alle persone non è successo nulla. E’ stata una serata di terrore con venti che hanno raggiunto i 130 km/h. La stessa sera siamo stati impegnati nel taglio di alberi caduti sulle strade, che impedivano il ritorno a casa delle persone. E’ stato un lavoro duro e difficile soprattutto per la paura di rimanere schiacciati dagli schianti degli alberi. La mattina seguente è servita per ripulire le strade dai detriti e dai rami. La tempesta ha causato ingenti danni ai sentieri colorati e alla pineta. Tutto è stato chiuso e si è deciso di intervenire al ripristino alla fine dell’inverno.

Sono state organizzate le solite feste e manifestazioni: Ski-Alp, festa in falesia, finali del torneo notturno di calcio, camminata della solidarietà, festa della montagna, gara di moto e festa dei bekèr. Queste feste consentono di raccogliere fondi per la solidarietà.

Nel 2018 sono state fatte 4.494 ore che hanno permesso di destinare contributi o offerte di 14.800€

2019

Il 2019 è stato l’anno in cui, dopo due anni di burocrati, grazie al Commissario Prefettizio, Letterio Porto, siamo riusciti ad acquistare l’auto da regalare al Comune di Colere per i servizi sociali; precisamente per il trasporto degli anziani alla mensa. L’auto è stata pagata dagli Alpini e dal Comitato Solidarietà Alpini Colere per un totale di 18.000€. L’auto nuova va a sostituire quella precedentemente donata dal gruppo nel 2004.

Alla fine di marzo, per tre weekend consecutivi è stata tagliata la vegetazione a monte e a valle della strada provinciale che porta alla frazione di Magnone. Sono stati tagliati tutti gli alberi che durante le precipitazioni nevose degli inverni, potevano cadere sulla strada; ostruirne il passaggio e causare danni a cose o a persone.

Successivamente sono stati ripristinati tutti i sentieri colorati distrutti e ostruiti dagli alberi caduti con la tempesta Vaia dell’ottobre 2018. E’ stata sistemata anche la pineta e rimessa a nuovo. Sono stati sabati impegnativi per la grossa mole di lavoro che tutto questo ne ha comportato.

A metà ottobre è stato sistemato il piazzale antistante la sede perché il disgelo primaverile causava l’entrata di acqua in taverna. Sempre nello stesso mese è stata effettuata la piantumazione di 10 abeti rossi in pineta Pian di Vione

A fine anno abbiamo iniziato, sempre a spese del gruppo alpini, la costruzione di una tettoia dietro al Palacolere. Questa serve a tutti coloro che usufruiscono della struttura comunale.

Sono state effettuate le solite feste annuali che hanno permesso di donare tra le altre cose, l’impianto audio al santuario della madonnina per una cifra di 6.900€

Nel 2019 sono state fatte 4.178 ore di lavoro e destinato 34.482€ di contributi.

2020

Il 2020 è stato l’anno che ha cambiato le nostre vite e le nostre abitudini, con l’arrivo dell’infezione da Covid-19 che ha causato migliaia di morti in tutta Italia, con Bergamo e Brescia le città più colpite.

Colere non ha avuto un grande numero di morti ma sono stati mesi difficili per tutti. Soprattutto per i volontari del gruppo che si sono adoperati per salvare la vita delle persone e farle sentire più sicure.

A metà marzo Colere è rimasto senza medici di base e senza farmacia. Il Commissario Letterio Porto è riuscito a portare in Valle di Scalve i medici dell’Esercito Italiano che hanno curato e prescritto i medicinali ai malati. I volontari del gruppo, affiancati da Don Antonio, si sono adoperati a consegnare a domicilio pasti agli anziani, mascherine, a recuperare ossigeno e somministrarlo ai pazienti malati di Covid. Si sono inoltre sostituiti al farmacista e sono riusciti a portare alla popolazione chiusa in casa, tutti i farmaci che servivano. I farmaci sono stati recuperati nelle farmacie di altri paesi, tramite un accurato servizio di ordini e pagamenti.

Nei mesi successivi siamo riusciti, grazie all’aiuto del Corpo Volontari Presolana a sanificare tutto il territorio e le case dei malati con appositi strumenti. Il servizio dei volontari è continuato per tutto l’anno con l’assistenza anti assembramento alle messe, all’accesso dai medici e alle grosse manifestazioni.

Nonostante tutto questo disagio, prima dell’estate è stata ultimata la tettoia nei pressi del Palacolere con una spesa di circa 3.000€.  A settembre è stata posata una panca con annessa colonnina di ricarica e-bike nei pressi della Pro Loco Colere. Questa isola digitale ci è stata regalata dal Corpo Volontari Presolana per un valore di 8.000€

Prima dell’apertura dell’asilo parrocchiale, abbiamo finanziato con 500€ la scritta sulla facciata principale dello stabile.

Tutte le solite manifestazioni di primavera sono state annullate, tranne la festa della montagna di agosto che grazie ad alcuni accorgimenti sanitari e a un po’ di pazienza è stata svolta in sicurezza e serenità.

Il 2020 ha regalato alla popolazione 4.258 ore di volontariato e contributi per 8.100€

2021

Anche il 2021 è stato un anno un po’ in sordina come manifestazioni. La festa della montagna e le gare di sci si sono comunque svolte regolarmente. Quest’anno, se mai ce ne fosse stato bisogno, ci ha ricordato che la natura e i nostri boschi sono la parte più importante del nostro essere montanari. Ci abbiamo messo un po’ più di impegno per mantenere più puliti e fruibili del solito i sentieri colorati, è stata fatta anche una giornata di pulizia ciglio stradale nella Valnotte dove la maleducazione delle persone lo riempiono di rifiuti.

Con l’inizio della vaccinazione di massa e l’apertura del centro vaccinale a Clusone siamo stati chiamati a svolgere servizio presso il centro, per servizi alla popolazione con turni a cadenza settimanale. Il primo turno è stato il 21 marzo e l’ultimo il 4 settembre, per un totale di 728 ore.

In autunno sono arrivati alcuni giochi che abbiamo regalato all’asilo e sono stati montati all’interno dell’asilo. I restanti giochi arriveranno nei primi mesi del 2022 e li monteremo nel giardino. Quelli da interno sono costati 1.300€

Sempre nel tardo autunno siamo stati contattati dal Sig. Maurizio Monzio Compagnoni dell’Associazione nazionale reduci dalla prigionia, per aiutarlo nella ricerca dei coleresi che dopo l’armistizio dell’8 settembre 1943 sono stati catturati dai nazifascisti e internati nei campi di concentramento in Germania. E’ stato un lavoro piuttosto lungo ma crediamo sia valsa la pena chiedere allo stato italiano questo riconoscimento da conferire ai parenti.

A settembre è stato spostato il cippo in ricordo dei caduti sul Pukaijrka perché stava cadendo verso il dirupo.

 Al 2021 abbiamo regalato 4.136 ore e 5.250€ di contributi

2022

Il 2022 è l’anno del 150° anniversario della costituzione del corpo degli alpini. L’abbiamo onorato con l’ascesa con gagliardetto sulla vetta del Pizzo Camino sopra Azzone.

Sempre in onore del 150° a giugno 9 Alpini sono partiti per il Monte Ortigara a fare alcuni lavori di manutenzione al rifugio e alle trincee che ricordano e tengono viva la memoria della battaglia svoltasi su questo monte nel giugno del 1917. E’ stato un fine settimana molto sentito dagli Alpini che hanno partecipato. Ci ritorneremo nel 2023 per altri lavori che abbiamo visto siano necessari.

Sono arrivati e sono stati posizionati i giochi da esterno regalati all’asilo parrocchiale per la cifra di 4.900€

Il 22 maggio si è svolta in piazza Risorgimento, con la preziosa presenza dei bambini e delle maestre delle scuole elementari di Colere, la cerimonia di consegna delle medaglie ai parenti degli I.M.I. (internati militari italiani) Lo Stato italiano ci ha recapitato le medaglie da consegnare ai parenti che siamo riusciti a risalire e con una semplice ma sentita cerimonia in mattinata si è svolto tutto.

Come di consueto sono stati effettuati interventi di manutenzione ordinaria sui sentieri colorati e di pulizia ciglio stradale sulla strada che porta al passo della Presolana.

A ottobre sono stati effettuati lavori di manutenzione ordinaria presso la sede del gruppo con tinteggiatura delle balconate e della ringhiera delle scale.

Si sono svolte tutte le solite manifestazioni sportive e non, che hanno permesso di dare contributi a chi ne ha bisogno. Quest’anno si è deciso di aiutare, con 3.000€,  l’associazione di William Amighetti Give me ha hand che costruisce e regala protesi alle persone che vivono in paesi dove le mine sepolte e lasciate dopo la guerra, creano ancora molti danni e vittime. E’ stato acquistato per il reparto di oncologia pediatrica presso l’ospedale civile di Brescia, un cardiografo portatile per il monitoraggio dei bambini in cura con un costo di 1.300€.  Sono stati dati 500€  al gruppo anziani di Colere per le loro gite e merende.

Il 2022 è stato inoltre l’anno dove con la squadra Alpini Colere Football Club, abbiamo vinto il Torneo di calcio intitolato all’amico Daniele Lazzaroni.

Da alcuni anni a ottobre si organizza la festa delle famiglie dei volontari del gruppo, per ringraziare le mogli o le mamme che lasciano dedicare del tempo prezioso ai loro mariti o figli al gruppo di Colere.